Home E-Books Effetti speciali e sviluppo giochi in Java(TM) Variabili e numeri

Effetti speciali e sviluppo giochi in Java(TM) - Variabili e numeri

di Anibal Wainstein (traduzione di Hanami Solutions)

1.2 Variabili e numeri

La maggior parte dei programmi Java usa qualche tipo di numeri. Prenderemo ora in esame i numeri più comunemente usati
 

1.2.1 Variabili

Una variabile è un'area di memoria o uno spazio dove collocate una informazione. Potete gestire le variabili nel vostro programma chiamandole per nome. Non avrete mai bisogno di sapere dove è riposta l'informazione quando la mettete nella variabile, ma userete il nome della variabile per riporvi le informazioni o recuperarle. È come quando chiedete a qualcuno di custodirvi qualcosa. La prossima volta che ne avete bisogno basta che la richiediate nominandola e la persona cui l'avete affidata provvederà a recuperarla da dove l'aveva riposta. Quando aggiungete una variabile ad un programma dovete sempre dichiararla. La dichiarazione consiste del tipo e del nome con cui la chiamerete.

variabletype name;

Ci sono diversi tipi di variabili come numeri interi, stringhe, variabili d'immagine ed altre.Nella dichiarazione vi sarete probabilmente accorti che ho scritto un punto e virgola ";". Dovete sempre chiudere una dichiarazione con un punto e virgola o altrimenti il compilatore lamenterà un errore. Si immagazzinano e recuperano informazioni in una variabile nella seguente maniera:

variablename1 = value; (questo immagazzinerà il valore in "variablename1")

variablename2 = variablename1; (recupera il valore da "variablename1" 

e lo immagazzina in "variablename2") 

1.2.2 Numeri interi

Un numero intero è un numero che si collochi nella fascia ±232 (- 4294967295 fino a 4294967295). Supponiamo di voler impostare la variabile "a" con valore 1. La sintassi è la seguente:

int a = 1;

                  

1.2.3 Operatori aritmetici

I tipi di numeri in Java non avrebbero senso se non si potessero applicarvi le regole dell'aritmetica. Supponiamo di avere le variabili "a" e "b" in cui immagazziniamo i numeri 4 e 2:



int a = 4;
int b = 2;
int c;
Abbiamo dichiarato anche la variabile "c", nella quale immagazzineremo il risultato dei calcoli. Fate caso alla sintassi che useremo per immagazzinare le informazioni in "a" e "b". Abbiamo per prima cosa dichiarato e immagazzinato il numero nella stessa dichiarazione. Questa è una scorciatoia ma in pratica si tratta dello stesso che fare:
int a;
a = 4;
int b;
b = 2;
int c;
Ora vogliamo effettuare una operazione e immagazzinarne il risultato nella variabile "c". Le operazioni aritmetiche funzionano nella seguente maniera (notate che "*" è l'operatore per la moltiplicazione):
//Il numero 6 verrà immagazzinato in "c"
c = a + b;              
//Il numero 2 verrà immagazzinato in "c" c = a - b;              
//Il numero 8 verrà immagazzinato in "c" c = a * b;       //Il numero 2 verrà immagazzinato in "c"      c = a / b;              
Le due barre "//" indicano che il testo che segue è un commento. Supponiamo di avere ora una formula matematica più complessa che vogliamo calcolare:
 
c =  a + b
a - b
* a + 1 

La sintassi per la formula qua sopra può essere scritta tra parentesi come segue:

c = ((a + b) / (a - b)) * a + 1;
Supponiamo a questo punto di voler operare "b" su "a" e immagazzinare il risultato in "a". Potete scrivere:
//aggiunge "b" ad "a"
a = a + b;           
 //sottrae "b" da "a"
a = a - b;  
//moltiplica "a" per "b"            
a = a * b;
//divide "a" con "b"              
a = a / b;              
Otterreste lo stesso risultato scrivendo:
//add "b" to "a"
a += b;
//sottrae "b" da "a"
a -= b;
//moltiplica "a" per "b"
a *= b;
//divide "a" con "b"
a /= b;
Diciamo che volete incrementare o decrementare "a" di 1. In questo caso ci sono molti modi di farlo:
aumenta "a" di 1             cala "a" di 1

a = a + 1;                      a = a - 1;

a += 1;                         a -= 1;

a++;                            a--;

Quest'ultimo metodo si chiama postincrementazione (++) e postdecrementazione (--) e lo useremo molto spesso. Esiste anche la preincrementazione e la predecrementazione ma non ce ne occuperemo perché ve la caverete bene usando solo postincrementazione e postdecrementazione.



Pagina seguente >>